Immagine di libri volanti
Professionisti al Vostro servizio
Libreria Editrice
Campedel
Campedel
MURGIA MICHELA
Chiru'
MURGIA MICHELA, Chiru
Autore:
MURGIA MICHELA
Titolo:
Chiru'
Descrizione:
Editore:
Einaudi
Data di edizione:
novembre 2015 1^ edizione
Pagine:
191
Dimensioni cm.:
14,5x22,5
ISBN13:
9788806206338
Codice:
280019
Collana:
Einaudi Super Coralli 0
Prezzo:
Disponibilità:
* Offerta valida 30 giorni (fino ad esaurimento scorte)
18.50. Nostra offerta con sconto 15%: € 15.73 *
disponibile
Dati aggiornati a novembre 2015
2 - 215 0
Lingua
Italiano
Allegati:
Ordina
?
Modalità, tempi e costi di consegna
Prenota e ritira

MURGIA MICHELA, Chiru', Einaudi in campedel.it
Descrizione
Quando Eleonora e Chiru s'incontrano, lui ha diciotto anni e lei venti di più.
Le loro vite sembrano non avere niente in comune. Eppure è con naturalezza che lei diventa la sua guida, e ogni esperienza che condividono dall'arte alla cucina, dai riti affettivi al gusto estetico, li rende più complici.
Così in quarta di copertina è presentato Chirù, di Michela Murgia.

E l’incipit del libro, bello e poetico, apre al lettore, un universo di situazioni, di lidi inesplorati, d’immagini che un rapporto tra un diciottenne Chirù e una navigata quarantenne, non può non far immaginare: “Chirù venne a me come vengono i legni alla spiaggia, levigato e ritorto, scarto superstite di una lunga deriva.”
Parole che sembrano nascondersi, ma solo per adombrare orizzonti diversi e attesi.
Lasciamo al lettore la scoperta.
Piuttosto m’intriga una domanda: Chirù, il romanzo, è la biografia della Murgia?
C’é chi ha lamentato in questo romanzo “ le corde emotive di Eleonora (la protagonista) non vibra no mai”, al contrario io le ho sentite vibrare, come vibrano le parole di una poesia che lascia immaginare e permette esperienze infinite, mai completamente dette.
Leggiamo questo passo in cui Chirù apostrofa Eleonora.
Sei ricca, si vede dai vestiti che indossi, costosi (...) però ti credi brutta lo stesso, non metti mai una gonna corta, una scollatura ... Non t’interessa attirare l’attenzione sul tuo corpo. Sei sola, e non perché non hai la fede.
Si vede da come cammini, non hai un pensiero eccitante che ti faccia muovere il culo nel modo in cui lo muovono le ragazze, quando vanno ad un appuntamento che conta. Ti annoia la gente. Non guardi le vetrine, non osservi chi ti passa accanto, non ti diverte quasi nulla. Quando sorridi, tutto questo scompare, ma poi torna appena smetti. Sei infelice, ma in un modo che uno potrebbe pensare che ti stia bene addosso (...) sei infelice con classe, diciamo.
Brevi tratti di vita e parole che mi sembrano avere la loro origine nel cuore della Murgia, le pesano addosso: lei ne ha solo scritto la storia!
Una storia di un amore, mai soddisfatto appieno, una storia di potere immaginato, voluto, e subito sfaldato, ridotto a una maschera, spesso triste, che gioca con il cuore di un adolescente.
Ecco come descrive Chirù , il diciottenne di cui il libro non ne narra proprio la storia, se non adembrandone le continue delusioni.
“a dispetto dei buoni risultati, mancava di quella tensione all’essenziale che distingue la determinazione dall’incaponimento. Come tutti i principianti era convinto che si suonasse con il talento, ma quest’idea difficilmente poteva portarlo a essere qualcosa di più di un orchestrale di buon livello. Ovviamente era molto ambizioso, e l’aspettativa che coltivava era ben diversa.”.
Poi in un soliloquio “Non mi capacitavo di come a credere di essere baciata dal Talento Mistico fosse la maggioranza degli artisti che conoscevo” Non avrei permesso a Chirù di cadere in questo cortocircuito di diseredati.

Eleonora (La Murgia?) che esce da questa storia è di una donna incompiuta, che ha fatto di questa incompiutezza un’arte del vivere e per contrasto si atteggia e si ama come maestra:
detta una serie continua di sentenze inappellabili che il lettore non puoi fare a meno di sottolineare, come fosse ancora in classe.
Biografico o meno il romanzo è comunque memorabile, da rileggere come si rileggono i classici.
Si continuerà a godere cosi dei sapori di una terra antica, si udrà risuonare
parole in modo sempre nuovo e diverso; veramente non è la trama che fa bello un libro, ma com’è scritto: Chirù ne è la dimostrazione.
Noè Zanette
http://quadernibellunesi.blogspot.it/

Michela Murgia
Chirù
Einaudi editore
Scheda creata Giovedi' 26 maggio 2016
La collana Einaudi Super Coralli

© Libreria Campedèl - Piazza dei Martiri,27/d - 32100 Belluno
telefono +39.0437.943153 fax +39.0437.956904 e-mail info@campedel.it