Immagine di libri volanti
Professionisti al Vostro servizio
Libreria Editrice
Campedel
Campedel
BODEI REMO
Paesaggi sublimi. Gli uomini davanti alla natura s
BODEI REMO, Paesaggi sublimi. Gli uomini davanti alla natura s
BODEI REMO, Paesaggi sublimi. Gli uomini davanti alla natura s
Autore:
BODEI REMO
Titolo:
Paesaggi sublimi. Gli uomini davanti alla natura s
Descrizione:
Editore:
Bompiani
Data di edizione:
settembre 2008
Pagine:
249
Dimensioni cm.:
14,4x20
ISBN13:
9788845261381
Codice:
211978
Collana:
Grando pasSaggi 0
Prezzo:
Disponibilità:
* Offerta valida 30 giorni (fino ad esaurimento scorte)
17.00. Nostra offerta con sconto 15%: € 14.45 *
normalmente disponibile in 4 giorni lavorativi
Dati aggiornati a settembre 2008
0 - 22 0
Lingua
Italiano
Allegati:
Ordina
?
Modalità, tempi e costi di consegna
Prenota e ritira
La collana Grando pasSaggi
"Il sublime non è altro che quell'eccedenza di senso, quell'invisibile ultravioletto verso cui ci spostiamo ogni volta che cerchiamo di sporgerci, trasformandoci, verso gli estremi e inesplorati confini della nostra esperienza"

Vi sono luoghi di fronte ai quali gli uomini hanno per millenni provato paura e sgomento: montagne, oceani, foreste, vulcani, deserti Inospitali, ostili, desolati, evocano la morte, umiliano con la loro vastità, minacciano con la loro potenza
Eppure, dagli inizi del Settecento, cominciano a essere percepiti come "sublimi", dotati di un'intensa e coinvolgente bellezza

Questa radicale inversione del gusto non ha una rilevanza esclusivamente estetica: implica un nuovo modo di forgiare l'individualità grazie alla sfida lanciata alla grandezza e al predominio della natura
Da tale confronto scaturisce un inatteso piacere misto a terrore, che da un lato rafforza l'idea della superiorità dell'uomo e, dall'altro, contribuisce a fargli scoprire la voluttà di perdersi nel tutto
Dopo aver toccato lo zenit, le teorie e la sensazione del sublime conoscono un'eclisse nel momento in cui pare capovolgersi la bilancia delle forze: quando l'umanità occidentale crede di aver iniziato a sconfiggere la natura svelandone i segreti e soggiogandone le energie

Il sublime si sposta allora sempre di più dalla natura alla storia e dalla storia alla politica
Sebbene gli sviluppi delle tecniche abbiano attualmente reso patetica o scellerata la lotta contro una natura offesa e ferita, gli immensi spazi siderali sembrano aprire nuove frontiere del sublime
Quale rapporto abbiamo oggi con una natura solo in piccola parte addomesticata?
Come il sublime può continuare a svolgere la sua funzione di salvarci dall'ottusità intellettuale e dal torpore emotivo sollevandoci dalla banalità del quotidiano?
Qual è il destino dell'umanesimo?

Lo mostra questo saggio - affascinante per lucidità, rigore e leggibilità - attraverso una documentata mappatura dei territori del sublime e un'acuta interpretazione delle sue metamorfosi storiche e teoriche

© Libreria Campedèl - Piazza dei Martiri,27/d - 32100 Belluno
telefono +39.0437.943153 fax +39.0437.956904 e-mail info@campedel.it