Immagine di libri volanti
Professionisti al Vostro servizio
Libreria Editrice
Campedel
Campedel
ROLNIKAITE MASHA
Devo raccontare
ROLNIKAITE MASHA, Devo raccontare
ROLNIKAITE MASHA, Devo raccontare
Autore:
ROLNIKAITE MASHA
Titolo:
Devo raccontare
Descrizione:
Editore:
ADELPHI
Data di edizione:
ottobre 2005 1^ edizione
Pagine:
284
Dimensioni cm.:
14x22
ISBN13:
9788845920066
Codice:
181413
Collana:
La collana dei casi 0
Prezzo:
Disponibilità:
* Offerta valida 30 giorni (fino ad esaurimento scorte)
18.00. Nostra offerta con sconto 15%: € 15.30 *
normalmente disponibile per la spedizione in 5 giorni lavorativi
Dati aggiornati a ottobre 2005
0 - 26 0
Lingua
Italiano
Allegati:
Ordina
?
Modalità, tempi e costi di consegna
Prenota e ritira
La collana La collana dei casi
L'autrice è nata nel 1927 a Klaipéda. Dopo il ghetto di Vilna, ha conosciuto i lager di Strasdenhof, presso Riga, in Lettonia, e di Stutthof, presso Danzica. Vive a San Pietroburgo C'è una grande differenza fra me e Anna Frank Io sono sopravvissuta" - questo è il bilancio di Masha Rolnikaite Il suo diario, che prende avvio nel 1941, è stato scritto su fogli volanti, mandato a memoria, annotato su sacchi di cemento, copiato su minuscole striscioline poi nascoste in una bottiglia - e infine trasferito, nella primavera del 1945, su carta All'inizio, Masha è una bambina di tredici anni che assiste allo smantellamento della Vilna ebraica - la "Gerusalemme dell'Europa orientale" - e annota ogni cosa, sinché la madre, ritenendo troppo pericoloso anche solo registrare ciò che accade, glielo vieta Del resto, a Masha e agli altri come lei sarà vietato tutto - tranne l'esecuzione di lavori sempre più brutali e avvilenti Acquaiola in un'azienda agricola, spaccapietre nel Lager, bestia da soma in una tenuta della Pomerania, Masha non sembra tuttavia poter smettere di osservare, e raccontare, l'odio senza fine dei carnefici, la metamorfosi di civilissimi vicini di casa in spietati collaborazionisti, le connivenze e le ambiguità del Consiglio ebraico, insomma ogni anello di quella catena di orrori che, per rassicurarci, pretendiamo di conoscere bene, ma che libri come questo ci costringono invece a ripercorrere, impietriti, come per la prima volta

© Libreria Campedèl - Piazza dei Martiri,27/d - 32100 Belluno
telefono +39.0437.943153 fax +39.0437.956904 e-mail info@campedel.it