Immagine di libri volanti
Professionisti al Vostro servizio
Libreria Editrice
Campedel
Campedel
STELLADORO MARI
Agata la martire
STELLADORO MARI, Agata la martire
STELLADORO MARI, Agata la martire
Autore:
STELLADORO MARI
Titolo:
Agata la martire
Descrizione:
Editore:
Jaca Book
Data di edizione:
maggio 2005 1^ edizione
Pagine:
169
Dimensioni cm.:
13x21
ISBN13:
9788816435162
Codice:
177966
Collana:
Donne d'oriente e d'occidente 0
Prezzo:
Disponibilità:
* Offerta valida 30 giorni (fino ad esaurimento scorte)
14.00. Nostra offerta con sconto 15%: € 11.90 *
normalmente disponibile per la spedizione in 5 giorni lavorativi
Dati aggiornati a maggio 2005
0 - 109 0
Lingua
Italiano
Allegati:
Ordina
?
Modalità, tempi e costi di consegna
Prenota e ritira
La collana Donne d'oriente e d'occidente
Donne d'Oriente e d'Occidente Collana diretta da GAETANO PASSARELLI con la collaborazione di STEFANIA COLAFRANCESCHI Nel lento passaggio dall'età tardoantica all'epoca medievale i motivi della civiltà e della cultura greco-romana si innestarono, spesso drammaticamente, con le culture barbariche e soprattutto con il cristianesimo che andava informando il Mediterraneo, l'Occidente e il mondo slavo Ne sono derivate epoche di crisi politico-sociali e religiose profonde, decisive per la crescita dell'uomo, della sua cultura e della sua spiritualità I cambiamenti della tarda antichità hanno portato la donna da una funzione fondamentale, ma interna al gruppo o alla famiglia, a funzioni che oggi chiameremmo, pur con un termine ambiguo, sempre più pubbliche E' per questi motivi che possiamo considerare le figure femminili dell'epoca un'importante cartina di tornasole per leggere la stessa Prepotentemente infatti si sono affacciate alla ribalta della storia figure femminili di alta nobiltà o di estrazione modesta che, per fortuna o abilità, hanno giocato un ruolo determinante Là dove hanno conquistato i vertici del potere, governando direttamente o indirettamente, hanno lasciato un'impronta della loro personalità Donne bellissime e intelligenti, donne arriviste e spietate, donne forti e determinate, donne perverse e dissolute, donne dotte e affascinanti, donne abili e passionali. Molte di esse, relegate dalla storiografia a figure di secondo piano, conosciute solo per nome o talora del tutto ignorate, sembrano reclamare un momento di attenzione Così, oggi, è possibile leggere con chiarezza e obiettività le tracce del loro influsso nella politica, nella religione, nella cultura, nella religiosità, per poter "giudicare" se la loro presenza è stata importante, nel bene o nel male, non solo per la storia bizantina ma per la storia dell'umanità
La tradizione fa di Agata, vergine e martire, una santa siciliana martirizzata nel sec iii dC, cioè quello delle apostasie e delle persecuzioni estese a tutto l'impero e precisamente durante le persecuzioni di Decio, anche se Adelmo e Beda la collocano nel sec IV, cioè sotto Diocleziano. Agata è una delle figure della santità femminile in Sicilia nei primi secoli del cristianesimo e, come Lucia, Rosalia, Ninfa, Oliva, pare attestare nell'Isola la prevalenza della santità femminile su quella maschile, per varie ragioni: storiche, antropologiche e psicologiche. Nel volume si fa riferimento alla ripresa del tessuto mitico pagano in connubio con il cristianesimo locale, considerando Agata una risemantizzazione cristiana di antichi culti pagani locali: ad esempio, le Veneri, il culto di Iside, di Demetra, di Persefone-Kore Tardiva è la redazione degli atti greci del martirio di Agata, che sarebbe stato riscritto (forse da altri più antichi?) all'epoca della dominazione bizantina in Sicilia da un anonimo, che lo avrebbe rielaborato secondo l'uso dell' amplificatio. Degli atti greci del martirio vengono qui pubblicati: il racconto, la dimensione storica e quella narrativa; vengono altresì elencati i codici manoscritti fino ad ora rinvenuti, di cui è stata data una libera interpretazione, le principali edizioni agatine in latino e in greco e, per amore di completezza, la tradizione agatina in greco. Nell'ambito della storiografia locale è dedicato un excursus alla duplice traslazione (prima a Costantinopoli e poi a Catania) delle reliquie della martire e alla diffusione del culto

© Libreria Campedèl - Piazza dei Martiri,27/d - 32100 Belluno
telefono +39.0437.943153 fax +39.0437.956904 e-mail info@campedel.it