iscrizione gratuita al
servizio periodico di informazione

 
 

Professionisti al Vostro servizio

       
Vai alla home page Vai al titolo precedente   Letteratura   Poesia bellunese   Vai al titolo successivo informazioni per ordinare
Diversamente amaro

Paola Bettiol
Diversamente amaro.
Poesie

Recensione apparsa in:  "Il Gazzettino" di Domenica 10 Dicembre 2006

C' prepotente il mare, di onde ...

C' prepotente il mare, di onde e di orizzonte sparito. Di sabbia dove non puoi camminare senza lasciare orme come "non puoi vivere un giorno senza lasciare un segno". E poi l' amore che, se irrisolto, " come un nodo non sciolto, una vedovanza senza sepoltura".

Alla libreria Campedel, che ne casa editrice, si pu trovare in questi giorno freschissimo di stampa il volumetto di poesie "Diversamente amaro" (11 euro). L'autrice Paola Bettiol, bellunese laureata in statistica economica, insegnante di matematica ed informatica che ha alle spalle una pubblicazione su rapporto aureo e serie di Fibonacci intitolato "Il segreto del girasole". Numeri ordinati che non hanno cancellato la passione per il greco e la filosofia che era degli anni del liceo "Tiziano", quando Paola gi scriveva poesie. E gi amava Dante, Foscolo, Leopardi, Ungaretti e Neruda.Di cui c' eco leggera in "Diversamente amaro", dove metafore ed ossimori si rincorrono, si intrecciano a giochi linguistici ("l'orizzonte si alluna") proponendo doppio livello di lettura: "Ho scritto a fiume - dice Bettiol, che oltre a dipingere suona il pianoforte - perch i versi erano gi tutti pronti dentro, nella testa. Hanno solo preso ora forma sulla carta". In un anno, questo ultimo, in cui - come si estrapola dalle 99 brevi liriche del volume che Francesco Piero Franchi nella prefazione definisce "libro d'ore molto laico e anche molto determinato" - dopo essersi appoggiata "al muro del passato svuotata e stanca" ha sentito che " giunto il momento di chiudere la porta" e di camminare sicura "finalmente libera, gettate le stampelle di paure ed insicurezze".

Daniela De Don